Radiomir 1940 Acciaio - 42mm

PAM00512

Spotlight

Informazioni tecniche

Movimento Meccanico a carica manuale, calibro Panerai P.999/1, interamente realizzato da Panerai, 12 linee, spessore 3 mm, 19 rubini, bilanciere in Glucydur ®, 21.600 alternanze/ora. Dispositivo antiurto Incabloc®. Riserva di carica di 60 ore. 144 componenti.

Funzioni Ore, minuti, piccoli secondi

Cassa Diametro 42 mm, acciaio lucido AISI 316L

Lunetta Acciaio lucido

Fondo Vetro in zaffiro trasparente

Quadrante Nero con numeri arabi e indici luminescenti. Secondi alle ore 9.

Vetro Vetro in zaffiro (corindone)

Impermeabilità 10 bar (~100 metri)

Cinturino Alligatore, Nero, Ecru, 22/20 MM Standard

* I marchi Velcro® e Coramid® non sono di proprietà di Officine Panerai.

* I marchi Velcro® e Coramid® non sono di proprietà di Officine Panerai.

Dettaglio

INTORNO AL 1940, I LABORATORI PANERAI DI FIRENZE PERFEZIONANO UNA NUOVA CASSA, studiata per rispondere alle crescenti esigenze degli incursori della Marina Militare Italiana. La cassa rappresenta un’evoluzione di quella presentata nel 1936 e oggi nota come Radiomir – termine che in origine indicava la sostanza luminescente brevettata da Panerai per rendere luminoso il quadrante – ma presenta alcune innovazioni mirate a renderne ancora più solida e resistente la costruzione. Nella nuova cassa le anse non sono più costituite, come nella precedente, da un robusto filo d’acciaio ripiegato e successivamente saldato alla carrure. Questa struttura poteva esporre l’orologio al rischio di distacco del cinturino, nel corso delle imprese estreme cui gli incursori erano chiamati a bordo dei loro mezzi d’assalto subacquei. Nella versione degli anni 1940 le anse sono invece più lunghe e massicce, in quanto ricavate dal blocco d’acciaio della cassa di cui sono parte integrante. Con le anse cambia anche il sistema di attacco del cinturino, che diventa molto più semplice e sicuro: se prima era necessario cucire la pelle attorno alle anse a filo, la nuova costruzione prevede dei piccoli fori sulle anse stesse, grazie ai quali è possibile bloccare un tubicino inserito nell’asola del cinturino. Una soluzione più moderna, che rende il cinturino facilmente sostituibile. Insieme alla modifica delle anse, altri cambiamenti trasformano in modo definitivo la cassa Radiomir e fanno presagire la successiva evoluzione nelle forme della cassa Luminor, che seguirà da lì a pochi anni. I profili a cuscino sono ora meno accentuati. La corona di carica, leggermente più grande, è cilindrica e non più troncoidale. Lo spessore totale dell’orologio passa dai circa 15 mm a quasi 17 mm. È nata la cassa Radiomir 1940, che Officine Panerai ripropone oggi – con le stesse forme ma resa molto più sottile - in nuovi modelli in collezione, orologi dotati della forza e del fascino che solo l’appartenenza alla storia può trasmettere. Il Radiomir 1940 in acciaio presenta una cassa di 42 mm di diametro e un movimento a carica manuale P.999, il più piccolo e sottile all’interno dell’ampia gamma di calibri realizzati dalla manifattura Officine Panerai di Neuchâtel. Il movimento P.999, visibile attraverso l’oblò in vetro zaffiro che si apre sul fondello, ha una riserva di carica di 60 ore e il bilanciere che oscilla con 21.600 alternanze orarie (pari a 3 Hz). Il Radiomir 1940 è fornito di un cinturino in alligatore nero.

Materiali

Acciaio

L'acciaio inossidabile AISI 316L 1.4435 è il materiale per eccellenza di Officine Panerai perché resiste molto bene alla corrosione ed è ipoallergenico, ideale per il contatto con la pelle. 

Gli orologi Panerai creati per la Marina Militare Italiana erano realizzati in acciaio inossidabile austenitico, un materiale affidabile che resisteva anche alle estreme condizioni ambientali in cui operavano gli incursori. L'AISI 316L, una specifica dell'American Iron and Steel Institute, è una lega di acciaio inossidabile austenitico con un contenuto di cromo del 16-18%, 11-14% di nichel e 2-3% di molibdeno.

Di questa lega Officine Panerai utilizza una variante a basso contenuto di carbonio: la minore quantità di carbonio nell'acciaio migliora la saldabilità nei casi in cui lo spessore del metallo è pari o inferiore ai 6 mm. Le eccellenti qualità tecniche di questo  materiale lo rendono protagonista indiscusso di ogni nuova collezione di Officine Panerai.

Assistenza

Gli orologi Panerai sono costruiti secondo standard di elevata qualità. Si ricorda che le parti meccaniche dell’orologio Panerai lavorano 24 ore su 24 durante l’uso, e di conseguenza per assicurare il buon funzionamento e la durata nel tempo del Suo orologio, si consiglia di sottoporlo a revisioni periodiche.

IMPERMEABILITÀ 

Far verificare periodicamente l’impermeabilità del proprio orologio da un Centro Assistenza Autorizzato Panerai e rinnovarla ogni due anni con una manutenzione periodica o, in ogni caso, tutte le volte che l’orologio dovesse essere aperto. Il rinnovo ell’impermeabilità implica necessariamente la sostituzione delle guarnizioni, al fine di garantirne la massima impermeabilità e sicurezza. Nel caso in cui l’orologio fosse usato in attività sportive subacquee, si consiglia di farlo verificare ogni anno prima dell’inizio dell’attività subacquea.

IL MOVIMENTO

Far controllare periodicamente il movimento del proprio orologio da un Centro Assistenza Autorizzato Panerai, onde preservarne il perfetto funzionamento. Se l’orologio tendesse ad anticipare o a ritardare in modo significativo, potrebbe essere necessaria una regolazione del movimento. I movimenti sono concepiti in modo da mantenere inalterate le caratteristiche di marcia in condizioni di temperatura comprese tra –10°C e +60°C (14°F e 140°F). Al di sotto o al di sopra di questi valori, si possono riscontrare variazioni di marcia superiori a quelle riportate sulle specifiche tecniche. Inoltre il lubrificante contenuto nel movimento potrebbe deteriorarsi al variare delle temperature minime e massime con conseguente danno di alcuni componenti.

PULIZIA ESTERNA

Per conservarne le perfette condizioni esterne, si raccomanda di lavare il proprio orologio Panerai in acqua tiepida e sapone, utilizzando una spazzola morbida. Dopo tale operazione, così come dopo ogni bagno in mare o in piscina, risciacquare accuratamente l’orologio con acqua dolce. Si consiglia di pulire gli orologi Panerai con un panno morbido e asciutto.

IL CINTURINO 

I cinturini Panerai devono essere lavati con acqua tiepida e lasciati asciugare. È importante non farli asciugare su una superficie calda o esporli direttamente ai raggi solari, perché la rapida evaporazione dell'acqua ne danneggerebbe la forma e la qualità. Dopo ogni bagno in mare o in piscina, occorre risciacquare accuratamente il cinturino con acqua dolce. Il cinturino in pelle utilizza una pelle non trattata chimicamente, che gli conferisce un tocco molto morbido e naturale. In virtù delle sue caratteristiche tende col passare del tempo a variare leggermente nel colore, mantenendo intatta la sua bellezza. Per la sostituzione del cinturino e della fibbia, si consiglia di recarsi presso un Distributore Autorizzato o un Centro Assistenza Panerai. In questo modo si potranno evitare gli inconvenienti causati da una sostituzione impropria. Solo i Distributori Autorizzati o i Centri Assistenza Panerai garantiscono l'uso di cinturini Panerai autentici, appositamente studiati per adattarsi alle dimensioni della cassa e realizzati secondo i criteri qualitativi della marca. La pelle di alligatore utilizzata da Officine Panerai proviene da allevamenti situati in Louisiana – Stati Uniti. I fornitori di Officine Panerai si impegnano a offrire i più alti standard di responsabilità assicurando che tali allevamenti contribuiscano a una costante crescita degli alligatori allo stato brado, tutelando quindi questa specie in via di estinzione. Panerai non utilizza pelli provenienti da specie in pericolo o in via di estinzione che vivono allo stato brado.

Movimento

Calibro P.999/1

Esplora questo movimento